Rocco Lentini (1858-1943)

Pittore celebre dello scenario della pittura, che và a cavallo del 800′  e del 900′ siciliano, collocato tra gli esponenti più significanti.

Nasce a Palermo nel 1858, proprio qui, comicerà il suo percorso artistico, guidato da Francesco Lojacono.

Figlio di uno scenografo, decoratore del teatro Carolino-Bellini, la formazione di questo artista avvenne anche tra Bologna e Parigi.

Nel 1911 partecipò alla stesura del libro di Ernesto Basile Le sculture e gli stucchi di Giacomo Serpotta.

In quegli anni prese parte alla decorazione di diversi edifici in stile liberty di Palermo, come il teatro Politeama Garibaldi (1890-1891), la volta del teatro Massimo e Villa Whitaker (1886-1889) a Malfitano.

Fu tra i protagonisti della vita artistica di Palermo, in qualità di direttore e proprietario della rivista mensile La Sicilia Artistica e Archeologica. L’ultima parte della sua vita si svolse a Venezia, dove partecipò a due Biennali, nel 1905 e nel 1922.

Si spense proprio in questa città, nel 1943.

Tra i suoi soggetti favoriti paesaggi e marine siciliane, ma anche soggetti storici come Lo sbarco di Garibaldi a Marsala e L’Alabardiere, del 1879, o Porto, che si trova oggi nella Galleria d’Arte Moderna di Palermo.

E’ ricordato anche come direttore dello stabilimento “Ceramica Florio”.

Categoria:
Social
Come possiamo aiutarti? Scrivici
Invia tramite Whatsapp